La regola 4.2.6 di App Store

Nel mese di giugno del 2017, Apple ha introdotto la norma 4.2.6 all’interno delle linee guida di App Store.

Lo scorso 20 dicembre 2017 Apple ha riformulato la regola in questione per dare maggiori chiarificazioni a riguardo.

“4.2.6 – Apps created from a commercialized template or app generation service will be rejected unless they are submitted directly by the provider of the app’s content. These services should not submit apps on behalf of their clients and should offer tools that let their clients create customized, innovative apps that provide unique customer experiences …”

Apple considera adesso possibile l’utilizzo di COMUNICAPP, ma alle seguenti condizioni:
– l’account sviluppatore utilizzato per inviare l’app ad App Store deve essere quello del creatore dei contenuti dell’app. Apple desidera essere legato con forma contrattuale con il creatore dei contenuti e non con il provider della tecnologia;
– l’app deve avere un valore aggiunto per gli utenti dello store Apple. Deve rispettare ovviamente tutte le linee guida di App Store e in particolar modo quelle del gruppo “4.2 – Minimum functionality”.

Ad esempio, nel caso di una Pubblica Amministrazione, l’applicazione deve essere inviata sotto l’account sviluppatore del comune stesso. In nessun caso può essere utilizzato l’account sviluppatore della persona in carica del progetto o provider che ha creato l’applicazione.

Net Impresa si impegna a garantire il rispetto della norma 4.2.6 da parte dei suoi utenti. Pertanto la nostra piattaforma prevede adesso una revisione obbligatoria che accompagna gli utenti attraverso il processo di invio dell’app ad App Store. Durante questo processo, Net Impresa fornisce agli utenti dei suggerimenti atti a massimizzare il valore aggiunto di ogni progetto e assicurarne la conformità alla norma 4.2.6.